× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti.
Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto

Per quanto riguarda la sofferenza vera e propria abbiamo suddiviso la materia in tre diversi approcci operativi.

A) - Pericolo di sofferenza: quando un contratto comincia a presentare ritardi nel pagamento delle rate, devono essere analizzati al più presto possibile la posizione valutativa residua del cespite, il suo costo di asporto e di deposito, la sua effettiva rivendibilità, al fine di elaborare una strategia d’intervento che offra le migliori opportunità di proseguimento del contratto o che, nel peggiore dei casi, renda quanto minore possibile la perdita nell’eventualità di una interruzione contrattuale. 

B) - Sofferenza pregressa e stato di precontenzioso: in questi casi è necessario procedere con la massima urgenza possibile perché una transazione potrebbe essere ancora possibile, prima che arrivino gli altri creditori, ed avere una rilevanza economica assai maggiore di una qualsiasi situazione alternativa, specie in un momento come questo, nel quale tutti i mercati sono in forte crisi.

C) - Contenzioso in atto: essendo assai lunghi i tempi della giustizia italiana, è necessario ed indispensabile evitare qualsiasi possibilità di rinvio delle udienze a sessioni successive ma per poterlo fare è necessario produrre tutti gli atti che abbiano rilevanza ai fini di una decisione del Magistrato, finendo altrimenti per aggiungere altre voci alla perdita conclamata.